L’eredità di Don Bosco e Maria Mazzarello:

Gli educatori ereditano da Don Bosco e da Maria Domenica Mazzarello valori pienamente umani e cristiani.

Grazie ad essi, la riflessione e il loro lavoro nelle scuole FMA si configurano entro alcuni orizzonti di significato, che costituiscono la logica secondo la quale le comunità

progettano e mettono in opera i processi di insegnamento-apprendimento di qualità,

esprimono nel quotidiano la mission educativa che li coinvolge in un’avventura impegnativa, ma feconda per la costruzione di una società nuova.

Missione ed esperienza di vita      

In tal modo, gli educatori si appropriano e vivono il loro impegno nella scuola

come una missione: testimoniando nella propria persona l'integrazione vitale tra fede e vita,

insegnano ciò che vivono e vivono ciò che insegnano;

aiutano gli / le allievi/e a progredire nel cammino di educazione integrale, a vivere la loro fede in maniera sempre più matura e ad acquisire gradatamente un atteggiamento che consenta loro di assumere le proprie responsabilità nella storia.