Un modello dinamico

La lunga tradizione salesiana e la connaturale attenzione ai cambi socio-culturali, di volta in volta, suggeriscono strategie nuove di organizzazione

promuovono la ricerca di risposte sempre più adeguate ai bisogni dei giovani e di vie più concrete per la risignificazione delle scuole

sollecitano ad accogliere nuove sfide, nell'ambito della Progettazione, sperimentazione e proposta di nuove offerte formative

spingono a valorizzare al meglio tutte le risorse interne e del territorio.

flessibile e aperto    

L'istituto FMA (ed oggi il CIOFS/Scuola) coglie con flessibilità le opportunità che gli vengono dall'esterno.

Dagli anni '70 ad oggi si inserisce nel fermento innovativo che attraversa il mondo della scuola, realizzando interventi concreti mirati a migliorarne la qualità educativa in un'ottica antropologica ispirata al Vangelo:

  • promozione e accompagnamento delle sperimentazioni attivate nelle scuole FMA
  • arricchimento del quadro culturale di tutte le istituzioni scolastiche a partire dalla scuola dell'Infanzia
  • sperimentazione del Progetto Educativo Nazionale, rinnovato da FMA e SdB
  • impegno per l'elaborazione di una nuova sintesi fede-cultura-vita
  • assunzione creativa anche dei processi innovativi indotti dalle riforme e dalle recenti leggi
  • promozione e realizzazione di progetti di formazione per il personale direttivo e per i docenti di ogni ordine e grado di scuola, per i tutor ...
  • elaborazione di un idealtipo di Manuale di Qualità per le scuole salesiane, in collaborazione con SdB e adeguamento delle procedre alle ISO 9001:20015